087_KurdistanMemories_Grosso_EUGR4505
Presentazione editoriale - Martedì 4 dicembre - ore 18 e 30 - Officine Fotografiche Milano

Kurdistan Memories

Eugenio Grosso
interviene Marta Serafini - giornalista de il Corriere della Sera

Martedì 4 dicembre presenteremo a Officine Fotografiche ‘Kurdistan Memories’ insieme all’autore Eugenio Grosso e a Marta Serafini, giornalista de Il Corriere della Sera.

‘Per lungo tempo i curdi sono stati dimenticati dalla storia finché, recentemente, sono tornati sotto i riflettori per il loro sforzo nella guerra contro ISIS in Siria e Iraq. 

I curdi sono una numerosa minoranza etnica che non ha mai avuto un proprio stato. Divisi in quattro nazioni: Turchia, Iran, Iraq e Siria, ci sono stati solo rari tentativi di stabilire uno stato curdo. La Repubblica di Mahabad fu uno di quelli, sfortunatamente durò solo pochi mesi nel 1946 nell’odierno Iran. 

Nel 2003, durante la seconda Guerra del Golfo, la parte Nord dell’Iraq, quella abitata dai curdi, venne dichiarata no-fly zone. Da allora i curdi vi hanno stabilito una regione autonoma con il proprio parlamento, esercito e bandiera. Ciononostante, il Kurdistan Iracheno, rimane dipendente dal governo centrale. Da quando il conflitto con il così detto Stato Islamico si è quasi concluso le spinte indipendentiste sono diventate sempre più forti e, nel settembre 2017, si è votato un referendum in cui la maggioranza della popolazione mostrava la volontà di separarsi dal resto dell’Iraq. 

Nonostante questo la società curda non è un insieme omogeneo, molti conflitti, come la guerra civile che insanguinò il paese negli anni ’90, ha reso il cammino verso l’indipendenza un obiettivo difficile da raggiungere. 

Ho vissuto e lavorato in Kurdistan Iracheno per circa sei mesi e questo libro è una collezione di elementi che compongo l’identità curda nella regione, dalla politica all’economia, l’impegno militare, la religione, l’occidentalizzazione e il patrimonio culturale. Il libro ha anche un testo scritto che è un diario della mia esperienza professionale di quel periodo.’ (EG)

 

hp

Eugenio Grosso è un fotogiornalista italiano che si occupa di temi sociali e di conflitto. Nel 2015 ha realizzato diversi servizi nei Balcani e in nord Europa seguendo le rotte dei migranti attraverso Grecia, Macedonia, Serbia, Ungheria e infine Francia. Tra il 2016 e il 2017 ha vissuto in Iraq durante la campagna per liberare la città di Mosul dall’occupazione di ISIS. A Novembre 2018 ha pubblicato ‘Kurdistan Memories’ un libro fotografico sulla sua esperienza di quel periodo. I suoi lavori sono stati pubblicati su testate nazionali e internazionali come Il Corriere della Sera, BBC, CNN, The Washington Post.