unnamed-1
mostra fotografica - 22 maggio 2018 - ore 19 - Officine fotografiche Milano

November is a beginning

Esa Ylijaasko

Nel novembre 2013, una comunità di rifugiati curdi siriani ha trovato una nuova casa a mille miglia dagli orrori della guerra civile.

Si stabilirono in case diroccate, abbandonate anni prima dagli abitanti originari, nello storico quartiere ottomano intorno alla Moschea Süleymaniye in cima alla terza collina di Istanbul. Una volta, questo quartiere era un posto perfetto in cui vivere, oggi è abbandonato e in rovina. I rifugiati siriani sono diventati i nuovi abitanti.

Per loro che hanno capacità linguistiche limitate e sono privi di documenti ufficiali, è difficile, quasi impossibile, fare domanda e trovare un lavoro. Gli uomini passano le giornate in giro, bevendo tè, guardando la TV e fumando sigarette. Le donne fanno il bucato, cucinano e si prendono cura dei bambini più piccoli, mentre quelli più grandi giocano o mendicano per le strade. I ragazzi, parlando solo curdo, non possono frequentare una scuola turca.

Ci sono persone solidali che portano cibo e vestiti ai rifugiati, aiutandoli a sopravvivere. Ma la vita è ferma. Una TV nell’angolo di una piccola stanza e le chiamate dai parenti rimasti ancora in Siria, ci raccontano il dramma senza speranza della guerra.Esa ha trascorso quattro anni documentando la vita di una comunità di rifugiati siriani nel quartiere di Süleymaniye a Istanbul, in Turchia, dal 2013 al 2017.

Nella primavera 2017, quando il governo della Turchia ha cacciato i rifugiati siriani dal quartiere di Süleymaniye, è iniziata per loro una nuova odissea per trovare un nuovo posto in cui stare.  ‘November is a beginning’ è il primo capitolo della più grande crisi mondiale dei rifugiati.

Esa Ylijaasko, per questo lavoro, ha utilizzato una pellicola istantanea in bianco e nero. Ed è proprio l’uso del negativo a conferire alle sue immagini una caratterizzazione particolare, rendendole contaminate da agenti esterni.

 

Info mostra

Inaugurazione 22 maggio 2018, ore 19
In esposizione dal 23 maggio al 1 giugno 2018

lunedì-giovedì 14.00 – 20.00
venerdì 11 – 17
sabato e domenica chiuso