_battaglia

MICHELA BATTAGLIA

Michela Battaglia è nata a Palermo nel 1982. Laureata in Filologia Moderna all’Università degli studi di Palermo (2008), nel 2009 consegue il master in Photography and Visual Design a NABA e Forma, Milano. Nel 2014 si diploma all’ICP di New York, nel programma annuale in Documentary Photography and Photojournalism.

_calabrese

Alessandro Calabrese

Dopo la laurea in Architettura allo IUAV di Venezia, nel 2012 ottiene un Master in Photography and Visual Design presso NABA a Milano. Nel 2014 cura, con Milo Montelli, il libro A Drop In The Ocean – Sergio Romagnoli (Editions du Lic), che diviene una mostra in occasione del Festival Fotografia Europea. Nel 2015 è invitato presso il Fotomuseum di Winterthur durante l’evento Pla(t)form. Pubblica Die Deutsche Punkinvasion (Skinnerboox), successivamente esposto durante i festival Fotopub e BredaPhoto. Viene selezionato tra i 21 talenti emergenti della fotografia internazionale 2015 da Foam Magazine con il lavoro A Failed Entertainment. Nel 2016 è in mostra presso Viasaterna all’interno della collettiva Sulla Nuova Fotografia Italiana, e vincitore della quinta edizione del Premio Graziadei. Dal 2015 è docente presso l’Accademia Carrara di Belle Arti di Bergamo. Dal 2016 è rappresentato dalla galleria Viasaterna.

discipula2

Discipula

Discipula è un collettivo operativo nella ricerca visiva contemporanea fondato da  MFG Paltrinieri, Mirko Smerdel e Tommaso Tanini nel 2013. Attraverso diverse pratiche – progetti editoriali ed espositivi, lectures e workshops – e adoperando differenti strategie di rappresentazione, Discipula esplora il ruolo e il significato delle immagini nel contesto mediatico contemporaneo. Dal 2013 ad oggi Discipula ha esposto in numerose mostre personali e collettive in Italia e all’estero tra cui Krakow Photomonth, Unseen Photo Fair – Amsterdam, Photo 50 – London Art Fair, Matildenhohe Darmstadt, FORMAT Festival – Derby, Kunsthalle Budapest, Tokyo Institute of Photography. Ha inoltre ricevuto premi nazionali (Premio Bastianelli 2015, Premio Pesaresi 2014) ed internazionali (Les Rencontres d’Arles, Author Book Award 2015).

 

Ferrillo2019

Angelo Ferrillo

Nasce a Napoli e si appassiona alla fotografia già dall’età di 17 anni. Si forma da autodidatta approfondendo la ricerca nella storia e la conoscenza di autori.
Si trasferisce a Milano per continuare l’attività lavorativa e amplia gli studi frequentando corsi, workshop, seminari e lavora per fotografi di calibro internazionale. Chiude il piano di studi con un Master in Fotogiornalismo ed un Master in Photoediting e Ricerca Iconografica presso il CFP Bauer di Milano. Lavora come fotogiornalista freelance con testate nazionali ed internazionali. Inoltre si occupa di fotografia corporate per brand come Vans, Eastpak, Timberland e gruppi editoriali come De Agostini e Condé Nast.
Membro del Direttivo AFIP International dal 2014 e dallo stesso anno Ambassador Fujifilm Italia. Insegna fotografia dal 2010, presso accademie di arti visive e da settembre 2016 entra nel corpo docenti dello IED Milano.

gandolfi-2

Alessandro Gandolfi

Nato a Parma (1970), è fotografo e giornalista, socio fondatore dell’agenzia fotografica Parallelozero. Laureato in filosofia, ha frequentato la Scuola di Giornalismo di Urbino (IFG) e ha lavorato come cronista per La Repubblica fino al 2001, quando ha iniziato a dedicarsi al fotogiornalismo. I suoi lavori sono apparsi in varie pubblicazioni, inclusi National Geographic Italia, National Geographic France, National Geographic.com, L’Espresso, Internazionale, D – La Repubblica delle Donne, Marie Claire, Elle, Sette – Corriere della Sera, Il Venerdì di Repubblica, Le Journal de la Photographie, Courrier International, Lightbox TIME, Newsweek Japan, Le Monde, Le Figaro Magazine, VSD, Stern, Die Zeit, Geo, Mare, Terra Mater, The Sunday Times Magazine. Le sue foto sono state esposte o proiettate in diverse mostre personali o collettive, come il Photojourn Festival 2016, il VISA Pour l’Image, l’Angkor Photo Festival , le esposizioni organizzate dalla National Geographic a Palazzo delle Esposizioni, “Le Printemps Arabe” al Centre Méditerranéen de la Photographie , il “Freedom to Create”,  “Provocation” al New York Photo Festival e “Unpublished-Unknown” al MACRO Testaccio. I suoi reportage hanno ricevuto per quattro volte il National Geographic’s Best Edit Award (2010, 2011, 2017 e 2018), riconoscimento dato al miglior servizio uscito su tutte le edizioni locali del magazine. È inoltre il fotografo italiano con il maggior numero di servizi all’attivo per National Geographic Italia. Nel 2017 è tra i finalisti del premio Ponchielli. Nel 2016 il servizio sulla situazione post-ebola in Sierra Leone ha ricevuto il PDN Photo Annual 2016 nella sezione Documentary/Photojournalism e una menzione d’onore al MIFA (Moscow International Foto Awards).

 

_martin

Allegra Martin

Allegra Martin, Vittorio Veneto 1980. Si laurea in architettura nel 2007 presso lo IUAV di Venezia dove studia con Guido Guidi. Il suo lavoro è stato esposto in Italia presso importanti istituzioni e gallerie, quali Viasaterna Arte Contemporanea, la Triennale di Milano, la Biennale di Architettura di Venezia, Forma Milano, il Macro di Roma, la Fondazione Francesco Fabbri e Linea di Confine per la Fotografia Contemporanea; all’estero presso l’Istituto Internazionale di Architettura i2A di Lugano, la Galerie f5.6 di Monaco, Breadfield a Malmo. Nel 2014 viene pubblicato “Lido. A sud di nessun nord” (Osservatorio Fotografico, Ravenna, 2014) e “Double bind” (Quinlan editore, 2015). Dal 2008 vive e lavora a Milano.

mirabelli-docenti

Emanuela Mirabelli

Nata a Milano, è da sempre incuriosita da tutto ciò che si esprime attraverso le immagini. Dopo il liceo scrive recensioni di film per riviste di settore e studia storia dell’arte all’università. Parallelamente sviluppa un forte interesse per la fotografia che si traduce presto in una professione. Lavora nella redazione della rivista Photo e diventa poi responsabile della galleria Carla Sozzani di Milano. Dal 2003 è photo editor della rivista Marie Claire, dove pubblica una grandissima varietà di lavori, dai reportage classici a quelli di linguaggio innovativo fino a portfoli di Fine Art, e una grandissima varietà di autori, da fotografi esordienti ai fotogiornalisti e fotografi più noti a livello mondiale. Scrive testi, presenta mostre e libri, è ospite di corsi di fotografia come photo editor e partecipa a convegni come relatrice; è invitata a tenere letture portfolio in molti festival e come membro di giuria di premi internazionali.

_nizzoli-toetti

Luca Nizzoli Toetti

Nato a Venezia, Fotografo indipendente, curatore e direttore artistico, musicista. Più di 20 anni di carriera tra pubblicazioni su quotidiani e magazines, mostre, partecipazioni a festival, incontri pubblici e qualche riconoscimento. Nel corso degli anni pubblica sui maggiori quotidiani italiani e magazines centinaia di fotografie documentando i principali avvenimenti di cronaca e attualità politica ed economica. Per Vanity Fair ritrae più di trenta fra i più celebri autori italiani per “Scrittori in corso”, tra cui Alda Merini, Claudio Magris e altri grandi autori del 900. Direttore artistico dell’Independent Foto Festival di Ivrea nel 2010 e 2011. Il libro “Almost Europe” Postcart editore 2013 gli vale il Premio Bastianelli (miglior libro di fotografia italiano opera prima) 2014, la nomination per World best book a PhotoEspana, e viene selezionato per la mostra “TIP–the italian photobook, Best Italian book 2000/2014”.

oggioni-docenti

Chiara Oggioni Tiepolo

Chiara Oggioni Tiepolo nasce nel 1972 a Roma. Ancora all’università (è laureata in Scienze Politiche) inizia a scrivere e collaborare con il quotidiano il Messaggero e nel 1996 ancora giovanissima approda a Mediaset dove tuttora lavora come produttore esecutivo del settore informazione. Dal 2008 assume la direzione artistica della Rassegna Internazionale FoianoFotografia (a Foiano della Chiana) e dal 2009 è nella redazione della rivista fotografica quadrimestrale RearViewMirror come senior editor e photoeditor. Dal 2015 fa parte del comitato scientifico di Gazebook, Sicily Photobook Festival. Chiara Oggioni Tiepolo ha inoltre curato numerose mostre di autori italiani e internazionali.

Vertamy

Pietro Vertamy

Pietro Vertamy, fotografo e viaggiatore incallito, nasce a Cuneo nel 1979. Arriva a Roma per studiare fotografia presso l’Istituto Superiore di Fotografia e Comunicazione Integrata di Roma (ISFCI).  Negli anni si è dedicato all’attività fotografica professionale sia nell’ambito del fashion style e advertising con il suo Studio Neubauten, che nel fotogiornalismo e nel reportage d’autore. Dal 2009 fa parte del corpo docente dell’ISFCI e nello stesso anno fonda e dirige fino al 2014 l’agenzia fotogiornalistica OnOff Picture, collaborando con le più importanti testate internazionali e coordinando lo staff di reporter. Attualmente è editor e responsabile per i progetti speciali del collettivo romano Ulixes Picture e collabora come docente con la scuola di fotografia Apab di Firenze oltre che con Officine Fotografiche a Roma e Milano. Nel 2015 fonda il collettivo di fotografi-hikers Around The Walk.

van-scar

Elena Vaninetti e Matilde Scaramellini

Matilde Scaramellini (1989) studia Scienze e conservazione dei Beni Culturali e poi Storia e Critica dell’Arte in statale. Lavora come assistente in diverse gallerie d’arte contemporanea, organizzando altre attività tra cui laboratori d’arte per bambini e curando  mostre in alcuni spazi milanesi. Nel 2014 fonda Twenty14, galleria e spazio aperto dedicato alla ricerca delle arti visive con focus sulla fotografia. Elena Vaninetti (1984) dopo gli studi in Scienze e Conservazione dei Beni Culturali presso l’Università Statale Milano comincia a lavorare come fotografa freelance. Dal 2013 è photo-editor ed online-editor di YET magazine, rivista Svizzera cartacea ed online dedicata alla fotografia contemporanea internazionale. Dal 2015 lavorano insieme all’interno di Twenty14. Sono ideatrici di “Modus Operandi” piattaforma online di ricerca sul mondo dell’ immagine in Italia, lanciata nel 2016.

bianchi provv

Nausicaa Giulia Bianchi

Nausicaa Giulia Bianchi è una fotografa interessata ai temi della spiritualità e del femminismo. Da quattro anni lavora ad un progetto sul sacerdozio femminile proibito nella chiesa cattolica. Ha insegnato documentaristica all’ICP di New York, a Londra, e a Camera Torino. Ha lavorato con National Geographic, TIME, The Guardian, Internazionale, Espresso, Famiglia Cristiana, etc. ed esposto il suo lavoro internazionalmente.

Maraviglia2019

Gianmarco Maraviglia

Gianmarco Maraviglia è un fotogiornalista conosciuto a livello internazionale.
Il suo approccio umanistico ed empatico lo ha portato, negli ultimi anni, a viaggiare per il mondo, tra il Caucaso, l’Asia il Medio Oriente e il grande Nord sempre in cerca di storie ed esperienze.
Curioso di ogni aspetto dell’essere umano, le sue storie portano i lettori in mondi spesso sconosciuti, descritti con passione e meraviglia, sempre consapevole di essere gli occhi e il cuore di chi guarderà le sue immagini per provare a capire meglio il nostro pianeta.
Capace di muoversi tra i drammi delle situazioni più difficili alle grandi storie di riscatto e impegno sociale, i suoi lavori sono stati pubblicati da alcuni dei magazine internazionali più importanti, come CNN, Newsweek, Der Spiegel, Washington Post e tantissimi altri.

_MG_9421

Simone Spoladori

Simone Spoladori è un esperto di cinema e di new media. Laureato in Lettere e laureando in Psicologia, è docente al corso di Design della comunicazione allo IED di Milano. È critico cinematografico per il quotidiano americano La voce di New York e per DinamoPress e saggista per Doppiozero; ha pubblicato per la casa editrice Le Mani il libro Tim Burton – Il paese gotico delle meraviglie, monografia sul regista americano. È fondatore e direttore generale di NoEthicsNoBrand, storytelling factory di Milano e fondatore e autore di gli Ascoltabili, piattaforma di podcast narrativi, per la quale ha curato la serie di successo Demoni Urbani. Scrive sceneggiature e soggetti per il cinema e per il teatro.
Insegna letteratura italiana e latina agli Istituti Edmondo De Amicis di Milano.

Di Tria

Davide Di Tria

Nato in Brianza nel 1983, inizia a lavorare come assistente fotografo durante gli studi in Lettere. Formatosi all’Istituto Italiano di Fotografia, lavora come fotografo freelance con testate giornalistiche nazionali ed internazionali e con le principali agenzie di comunicazione milanesi. Ha collaborato con brand come Mini, Bellavista ed Alexander McQueen ed ha curato la post produzione per il gruppo Giorgio Armani. Al momento collabora con alcuni studi di design milanesi e brand di design come Manerba, Guzzini, Moooi ed MDF.

I miei progetti di ricerca sono stati esposti alla Triennale di Milano, a Palazzo Morando e in alcuni Musei del territorio brianzolo. Attualmente lavora come fotografocome assistente di produzione e come fotoritoccatore.